Oggi è gio giu 27, 2019 7:51 am
Incontri di sesso
Contatta l'amministratore

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 898 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47 ... 60  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: lun mar 11, 2019 10:14 pm 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 31/12/2013, 22:29
Messaggi: 5691
Località: nella mia tana
Sesso: Nessuno
complotto! :lol:

a parte gli scherzi....


tralasciando la roba precedente (cosi come tantissima altra roba spaciata mele per pere...) per cui personalmente concordo al 100 per cento con cianbellano.

al di la che personalmente trovo cosa buona e giusta dare il piu possibile spazio ad qualsiasi minoranza /pensiero poi ognuno decida se e na stronzata o meno.... quindi non e che perche una minoranza dice qualncosa

io so d'accordo a prescindere...quindo posso concordare o meno....ma se una minoranza solo per aver avuto in qualche modo la possibila di far sentire la sua voce...voi perche tanto rumorosa perche ci crede cosi tanto...o per altro...

riesce ad avere cosi tanto seguito da raggiungere o anche almeno in parte le loro battaglie...anche perche a quanto mi risulta in questo mondo quasi mai nessuno ti regala qualcosa senza un motivo....

quindi forse se una ipotetica minoranza di partenza riesce a farsi rispettare e perche riesce a riscuotere un certo consenso.....

E già .... non siamo piu in pre anni 90 dopo ci stava una buona scusa per censurare o denigrare o distorcere qualsiasi voce fuori dal coro....o contro lo status quo....


imho me coglioni....... :imslow: bravi! poi se imho capita che concondo pure ancora piu bravi.... :DDD

_________________
__________
Uno scorpione vuole attraversare un fiume, ma non sa nuotare. Chiede a una rana di traghettarlo. La rana non si fida, ma lo scorpione la rassicura: “se ti pungessi annegherei”. La rana generosamente accetta, ma a metà percorso lo scorpione la colpisce con il suo aculeo velenoso. La rana, disperata e morente, gli chiede “Perché?”. Lo scorpione, prima di morire annegato, risponde “È la mia natura” ( favola)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: mar mar 12, 2019 5:33 am 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso

Iscritto il: 09/09/2014, 9:51
Messaggi: 8225
Sesso: Maschio
il punto è un altro, non è bianchi o neri o gialli o verdi o blu

ora che si è scoperto (ora è... :roll: ) che Michael Jackson gli garbavano i ragazzini, cosa si fa? non si trasmette più la sua musica?
in radio,tv etc basta con Beat it, The way you make me feel, Man in the mirror?

la lista di musicisti, compositori, attori, registi, architetti,scrittori, etc etc morti che non sono proprio stati stinchi di santo è lunghissima.
banniamo/cancelliamo quasi tutti?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: mar mar 12, 2019 8:46 am 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 08/07/2001, 1:00
Messaggi: 15770
Località: Un non-luogo vicino a Grosseto
Sesso: Maschio
BANBAN
maniglia adesso che me lo fai notare :oops: i poeti latini incu1avano bambini/ragazzini schiavi a tutto spiano :flash: e, guarda un po', i preti cattolici sono accusati di pedofilia :026:

Immagine

Immagine

_________________
1) l'ignoranza crea, la cultura rimastica.
2) io stesso sono la mia malattia.
3) "Cosa farebbe Kennedy? Lo sai che se la farebbe!"
4) le donne vogliono essere irrigate, non ignorate


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: mar mar 12, 2019 11:52 am 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2009, 23:09
Messaggi: 11380
Località: Ego sum ubi sum
Sesso: Maschio
E' l'ultimo rifugio della pedagogia socratica! :DDD

Immagine

_________________
Ille ego, Blif, ductus Minervæ sorte sacerdos (ბლუფ)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: gio mar 14, 2019 4:45 pm 
Non connesso
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 21/11/2016, 6:09
Messaggi: 4397
Località: piemonte
Sesso: Maschio
Immagine

https://www.bufale.net/candidato-della- ... p2HkDJHQe0


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 1:39 am 
Non connesso
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 21/11/2016, 6:09
Messaggi: 4397
Località: piemonte
Sesso: Maschio
https://www.huffingtonpost.it/amp/2019/ ... ssion=true

senza il politicamente scorretto gente irrilevante non avrebbe modo di farsi conoscere per mezza giornata


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 7:00 am 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso

Iscritto il: 23/09/2010, 13:34
Messaggi: 5674
Località: BO
Sesso: Maschio
Gargarozzo ha scritto:
https://www.huffingtonpost.it/amp/2019/03/16/clima-maria-giovanna-maglie-greta-thunberg-se-non-fosse-malata-la-metterei-sotto-con-la-macchina_a_23693841/?__twitter_impression=true

senza il politicamente scorretto gente irrilevante non avrebbe modo di farsi conoscere per mezza giornata
Esatto. Prendiamo questo caso: perché la Maglie odia una ragazzina di 16 anni, tanto da dire che la metterebbe sotto con la macchina? La conosce personalmente, le ha fatto qualche torto?

No, ma non le piacciono le sue posizioni sull’ambiente, avrebbe potuto dire “non conosco la persona ma sono contraria alle sue opinioni”. Frasi che avrebbero meritato un gran chissenefrega.

Invece - da neo salviniana modello - attacca la persona, usa violenza verbale, mostra il celodurismo. Piace così a tanti


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 11:39 am 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2011, 0:05
Messaggi: 14676
Sesso: Maschio
Certo che in Italia c'è la tendenza ad appropriarsi di temi che dovrebbero essere universali. Poi vi meravigliate se dall'altra parte si prendono le distanze anche con un linguaggio da social.
Lasciamo poi perdere le inutile sfilate del venerdì/sabato. Sempre piene di giovani politicizzati o amanti del giorno libero.(io ero uno di loro, mai saputo il motivo delle manifestazioni).
Che provino a farle di pomeriggio o di domenica per vedere quanti "studenti" scendono in piazza.

P.s. Ieri il mio amico a sinistra del PD', uno dei pochi ambientalisti che non si fece fregare dal finto ecologismo dei grillini, mi aveva fatto notare la scelta sbagliata di usare il tema di Bella Ciao (che in Italia vedo non sanno nemmeno che le parole sono diverse ed hanno attinenza con il clima) per un tema che dovrebbe unire. Io nemmeno l'avevo notato. C'è da dire che è un tema nato prima di Greta e della sua battaglia, risale infatti al 2012 per una campagna, sempre ambientalista, nata in Belgio.
Purtroppo qua è già diventato altro.

P.s. Anche te Geisha hai già diviso in bravi e cattivi, anzi no in sovranisti ed europeisti quelli che usano quel tipo di linguaggio. L'ha creato il salvinismo.
Proviamo a fare un elenco di frasi shock usate dalla tua parte politica sui social?

_________________
Dòni, sa tirìa e cul indrìa, la capela la'n va avantei / Donne, se tirate il culo indietro, la cappella non va avanti. BITLIS
Quando la fatica supera il gusto e ora di lasciar perdere la Patacca e attaccarsi al lambrusco. Giacobazzi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 12:56 pm 
Non connesso
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 21/11/2016, 6:09
Messaggi: 4397
Località: piemonte
Sesso: Maschio
SoTTO di nove ha scritto:
Certo che in Italia c'è la tendenza ad appropriarsi di temi che dovrebbero essere universali. Poi vi meravigliate se dall'altra parte si prendono le distanze anche con un linguaggio da social.


mi scuso col signor curato ma potendo rispondere solo a titolo personale, mi riapproprio temporaneamente della mia individualità per cui non userò il "noi".
Per quanto mi riguarda non mi meraviglio, ma come tutti commento i fatti (e i fattoni) secondo la mia sensibilità.
Secondariamente, lei vede un collegamento inevitabile e parebbe perfino auspicabile tra due eventi, dove io non lo vedo.
Terzo (andando a ritroso), "l'appropriarsi di una parte di temi universali" mi pare una cosa ben lontana dall'essere disdicevole. Disprezzo invece la partigianeria, i nazionalisti, il portare solo acqua al proprio mulino: cose che hanno portato grande contributo a trovarci sull'orlo di un disastro, e per certi versi anche oltre quell'orlo.
Quarto, mi pare che acriticamente lei accusa di fancazzismo una grossa quantità di individui. Ammettendo tranquillamente che, come in ogni movimento di massa, esiste una percentuale di fancazzismo e di gente lì per caso, liquidare tutto come fancazzismo mi pare sia tipico dei fancazzisti verso il problema più grosso. "Che cazzo ce ne frega, tanto non serve a un cazzo" >>> è il sottotesto delle critiche; è più importante elargire critiche figlie della sicumera assoluta verso il vero o presunto fancazzismo generale, negando ogni possibile utilità delle manifestazioni. Detto che la perfezione è lontana, criticare l'utilità di qualsiasi iniziativa e negando la possibilità di ogni residua utilità mi pare ben lontano dall'essere un contributo al miglioramento delle situazione generale, ma allo stesso tempo offro il mio collo agli insulti che eventualmente il moderatore signor curato vorrà spendere nei miei confronti, dei quali eventualmente non mi meraviglierò considerandoli il suo apporto genuino alla causa non universale. :-D


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 2:08 pm 
Non connesso
Impulsi avanzati
Impulsi avanzati
Avatar utente

Iscritto il: 23/01/2015, 17:51
Messaggi: 706
Sesso: Maschio
BANBAN
Evitassero di darle il nobel per queste puttanate,non sa neanche lei per cosa sta protestando,ripete a folastrocca una particina che le hannp dato,sicuramente a lei piace stare in mezzo alla gente,fotine, dolciumi, si viaggia,non si va a scuola,bella pacchia per un bambino,salvare il pianeta è una cosa seria e non una vetrina per aumentare i fllowers su un social,già si vede come i genitori si stanno arricchendo grazie a questa faccenda,ora andrà di moda mettere i bambini a capo di movimenti politici e non, il gioco è fatto,già immagino la sinistra italiana che metterà al vertice qualche figlioletto che sta alle elementari per supportare la causa di riempirci il Paese di migranti economici.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 2:37 pm 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso

Iscritto il: 23/09/2010, 13:34
Messaggi: 5674
Località: BO
Sesso: Maschio
@Sotto, come vedi appena sopra il metodo di dare addosso alla persona che esprime una opinione scomoda o che non ci piace ( https://it.wikipedia.org/wiki/Argumentum_ad_hominem ) è molto diffuso, pare a me a destra come metodo e altrove occasionalmente.

Il coglioncello irritante che insulta e crede di essere forte è sempre più diffuso

Molti nemici molto onore, è un motto di destra. Non che altrove non ci siano questo artifici retorici


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 2:59 pm 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2011, 0:05
Messaggi: 14676
Sesso: Maschio
Gargarozzo ha scritto:
SoTTO di nove ha scritto:
Certo che in Italia c'è la tendenza ad appropriarsi di temi che dovrebbero essere universali. Poi vi meravigliate se dall'altra parte si prendono le distanze anche con un linguaggio da social.


mi scuso col signor curato ma potendo rispondere solo a titolo personale, mi riapproprio temporaneamente della mia individualità per cui non userò il "noi".
Per quanto mi riguarda non mi meraviglio, ma come tutti commento i fatti (e i fattoni) secondo la mia sensibilità.
Secondariamente, lei vede un collegamento inevitabile e parebbe perfino auspicabile tra due eventi, dove io non lo vedo.
Terzo (andando a ritroso), "l'appropriarsi di una parte di temi universali" mi pare una cosa ben lontana dall'essere disdicevole. Disprezzo invece la partigianeria, i nazionalisti, il portare solo acqua al proprio mulino: cose che hanno portato grande contributo a trovarci sull'orlo di un disastro, e per certi versi anche oltre quell'orlo.
Quarto, mi pare che acriticamente lei accusa di fancazzismo una grossa quantità di individui. Ammettendo tranquillamente che, come in ogni movimento di massa, esiste una percentuale di fancazzismo e di gente lì per caso, liquidare tutto come fancazzismo mi pare sia tipico dei fancazzisti verso il problema più grosso. "Che cazzo ce ne frega, tanto non serve a un cazzo" >>> è il sottotesto delle critiche; è più importante elargire critiche figlie della sicumera assoluta verso il vero o presunto fancazzismo generale, negando ogni possibile utilità delle manifestazioni. Detto che la perfezione è lontana, criticare l'utilità di qualsiasi iniziativa e negando la possibilità di ogni residua utilità mi pare ben lontano dall'essere un contributo al miglioramento delle situazione generale, ma allo stesso tempo offro il mio collo agli insulti che eventualmente il moderatore signor curato vorrà spendere nei miei confronti, dei quali eventualmente non mi meraviglierò considerandoli il suo apporto genuino alla causa non universale. :-D

Ma hai capito qualcosa di quello che ho scritto? Dove vedi una critica alla mobilitazione ambientalista?
Partivo dal pensiero del mio amico ambientalista che si lamentava del fatto che la questione (in Italia) era già finita nel calderone della polemica politica. Ergo si dispiaceva del fatto che potesse perdere il suo significato principale. Cioè una mobilitazione apolitica per far cambiare idea ai grandi del mondo. Cosa che da quel filmato invece si capisce non ci azzecca nulla, è la solita sfilata che contesta un politico che non c'entra nulla con il tema principale.
Secondo lui un tema così importante (universale) dovrebbe rimanere tale e non scivolare nella contrapposizione politica che finisce poi per farlo azzoppare. Non sto dicendo che "Greta" si sia appropriata di un tema universale ma che quelli del video lo hanno fatto per fare altro. (contestare Salvini).
Sui cortei qua in Italia confermo la mia tesi. I cortei studenteschi sono fuffa, erano fuffa e saranno sempre fuffa. Non li denigro tanto per, li denigro ricordando che pure io ero così. Se poi te credi che quelle uscite da scuola siano vere e proprie prese di coscienza sei un po' credulone.

P.s. e finitela di infilare nei post la paura del moderatore. Se discuto del più e del meno lo faccio da utente.

_________________
Dòni, sa tirìa e cul indrìa, la capela la'n va avantei / Donne, se tirate il culo indietro, la cappella non va avanti. BITLIS
Quando la fatica supera il gusto e ora di lasciar perdere la Patacca e attaccarsi al lambrusco. Giacobazzi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 3:03 pm 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2011, 0:05
Messaggi: 14676
Sesso: Maschio
GeishaBalls ha scritto:
@Sotto, come vedi appena sopra il metodo di dare addosso alla persona che esprime una opinione scomoda o che non ci piace ( https://it.wikipedia.org/wiki/Argumentum_ad_hominem ) è molto diffuso, pare a me a destra come metodo e altrove occasionalmente.

Il coglioncello irritante che insulta e crede di essere forte è sempre più diffuso

Molti nemici molto onore, è un motto di destra. Non che altrove non ci siano questo artifici retorici

Certi commenti si possono pure scrollare. e non fanno certo statistica.

_________________
Dòni, sa tirìa e cul indrìa, la capela la'n va avantei / Donne, se tirate il culo indietro, la cappella non va avanti. BITLIS
Quando la fatica supera il gusto e ora di lasciar perdere la Patacca e attaccarsi al lambrusco. Giacobazzi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 3:43 pm 
Non connesso
Veterano dell'impulso
Veterano dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 21/11/2016, 6:09
Messaggi: 4397
Località: piemonte
Sesso: Maschio
SoTTO di nove ha scritto:
Se poi te credi che quelle uscite da scuola siano vere e proprie prese di coscienza sei un po' credulone.

il "bianco" e il "nero" per me sono astrazioni dialettiche. Le manifestazioni sono uno strumento che può fare poco, ma preferisco quel poco che il niente.
La cosiddetta azione indiretta. Qualora pure per molti sia perdita di tempo o una vacanza, mi rifiuto di credere che non resti niente, che non sia mai uno spunto per una ricerca personale ed una presa di coscienza. Per me è un problema fondamentale, e già solo che generalmente sia percepito come un problema di cui occuparsi una tantum mi pare cosa assai grave. Ogni occasione quindi buona per portarlo all'attenzione. Si diluisce in gran parte in cazzate, si può fare di meglio? Ovviamente, sì...

Cita:
P.s. e finitela di infilare nei post la paura del moderatore. Se discuto del più e del meno lo faccio da utente.


sissignore, come desidera! :DDD

GeishaBalls ha scritto:
il metodo di dare addosso alla persona che esprime una opinione scomoda o che non ci piace ( https://it.wikipedia.org/wiki/Argumentum_ad_hominem ) è molto diffuso, pare a me a destra come metodo e altrove occasionalmente.


se ti riferisci anche agli insulti a Salvini, però sai tu come sappiam tutti che è parte fondante della sua politica attirare insulti per essere sulla cresta dell'onda (come concordavamo sulla Maglie). Il coglioncello lo è a maggior ragione perché non si rede conto che è forza propulsiva della fama salviniana


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Politically Correct: punto di non ritorno? (OT)
MessaggioInviato: dom mar 17, 2019 3:55 pm 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 11/08/2011, 0:05
Messaggi: 14676
Sesso: Maschio
Detta così può anche andare Garga. Non contesto l'attenzione al problema che ha portato questo sfilare, era un commento su come sfiliamo noi.
Se poi ci infili la polemica politica, passata la giornata, aiuti chi deve recepire il messaggio ad ignorarti.

P.s. Geisha invece si riferiva all'utente che dava addosso a Greta non hai protagonisti del filmato.

_________________
Dòni, sa tirìa e cul indrìa, la capela la'n va avantei / Donne, se tirate il culo indietro, la cappella non va avanti. BITLIS
Quando la fatica supera il gusto e ora di lasciar perdere la Patacca e attaccarsi al lambrusco. Giacobazzi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 898 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47 ... 60  Prossimo

Contatta l'amministratore

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Satana in autobus e 30 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010