Oggi è mer ott 18, 2017 9:17 pm

Contatta l'amministratore

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: DILARA
MessaggioInviato: mar set 11, 2012 12:56 am 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2003, 5:12
Messaggi: 17427
Sesso: Maschio
DILARA

Image Image Image

Vero nome: Sibel Kekilli
Altri nomi usati: Delara, Kim, Sybella, Sybel
Data di nascita: 18 giugno 1980 (di famiglia turca)
Luogo di nascita: Heilbronn (Germania)
Altezza: 5'4" (163 cm)
Capelli: lunghi, scuri
Tatuaggii: uno piccolo sul braccio sinistro, una grand sul fondo schiena


Nel 1977 i genitori turchi di Sibel emigrarono in Germania e si stabilirono a Heilbronn, dove nacque Sibel nel 1980.
Nel 2002 Sibel decise di girare film porno usando il nome di "Dilara".
Pochi giorni dopo che il suo film GEGEN DIE WAND (HEAD-ON) fu premiato con il leone d'oro al Berlin Film Festival (5-15 febbraio2004) il giornale scandalistico "Bild" pubblico (nella loro edizione del 20 febbraio 2004) la notizia che l'esordiente attrice Sibel Kekilli (23 anni) aveva girato 9 film pornografici nel 2002 col nome di "Dilara", mostrando anche qualche foto di questi film. Inoltre "Bild" pubblico anche una breve intervista con il padre di Silbel, affermando che la famiglia era in shock, e che non voleva piu vederla. Sibel continuo' la sua promettente carriera cinematografica tradizionale fino ad ottenere un ruolo importante nella popolare miniserie televisiva GAME OF THRONES (IL TRONO DI SPADE) nel 2011.
Sibel si refece il naso poco dopo aver girato GEGEN DIE WAND

================================================================================

Film tradizionali

GEGEN DIE WAND
(US/UK/Francia: HEAD-ON)
(Italia: LA SPOSA TURCA)
(2003,Arte) (Germania-Turchia) 118 min
(uscita: 11 marzo 2004)
Regia: Fatih Akin
Fotografia: Rainer Klausmann
Cast: Sibel Kekilli (Sibel), Catrin Sriebeck (Maren), Meltem Cumbul (Selma), Birol Unel (Cahit) , Stefan Gebelhoff (Nico)
Trama/recensione (fonte MyMovies.it): Dopo un tentativo di suicidio Cahit incontra Sibel. Sono entrambi di origine turca ma vivono da molti anni in Germania. Sibel vuole uscire dalla sua famiglia in cui gli uomini comandano e propone a Cahit di sposarla. Lei avrà così una copertura per vivere una vita libera anche sul piano sessuale. Ma il ruvido Cahit pian piano se ne innamora. Un bel film tedesco che descrive gli immigrati senza retorica cercando di trovare la verità nela confusione dei sentimenti che sembra essere diffusa tra tutti gli strati della popolazione ma che trova ulteriori ostacoli quando le tradizioni impongono le loro regole assurde e prevaricatrici
Trama/recensione (fonte AntoliniAndrea.it): [size=85]L’estroso dramma romantico turco-tedesco La sposa turca (2003-2004), quarta realizzazione del giovane sceneggiatore e regista di Amburgo Fatih Akin, ha conquistato l’Orso d’oro al Festival del cinema di Berlino del 2004 ed ha conquistato gli spettatori di tutto il mondo, con il suo turbolento ritratto di amanti lacerati dalle differenze culturali, dalla durezza della vita e da turbe psichiche reali e presunte tali. Cahit (Birol Unel), lo scontroso protagonista, incline all’alcolismo, violento e donnaiolo, conosce Sibel (Sibel Kekilli) , fragile esule turca, nella sala d’attesa di un ospedale psichiatrico di Amburgo, entrambi scampati ad un tentato suicidio. Quello dell’uomo è reale, quello della ragazza, invece, era un tentativo di evitare il matrimonio concordato dalla sua famiglia, fedele ai rigidi precetti musulmani. Sibel chiede a Cahit di sposarla per recuperare la stima dei suoi e per essere finalmente libera dalla rigidità del padre; l’uomo accetta, convinto che un matrimonio fittizio potrebbe porre rimedio alla sua vita distrutta dalla morte della sua prima moglie. La coppia condivide un appartamento e poco più. Lui è trasandato e collerico; lei sfrutta questa sua nuova condizione sociale, libera da un vero legame affettivo con il marito, per cercare di divertirsi come pensa fosse più giusto, andando però incontro alla sua coscienza ed alla gelosia di Cahit, che pian piano si sta innamorando di lei.
L’amore che finalmente nasce tra di loro ha la violenza brutale di un pugno inaspettato nello stomaco. Pugno che a Cahit costa la prigione ed una ricerca disperata di Sibel, fino in Turchia, dopo l’uscita da galera.
In questa pellicola Akin ricorre al dramma e alla commedia nera ottenendo risultati eccellenti e presentando il caos dell’amore al suo massimo livello, terribile e lacerante. Il regista riesce a tirar fuori il meglio di Unel, già protagonista del suo primo film Rapido e indolore (1998), e dell’esordiente Kekilli, ex impiegata di un centro commerciale di colonia. Il ruolo del protagonista maschile, in particolare, sta molto a cuore al regista che dichiara: «Il ruolo di “anima dannata” di Cahit si adatta perfettamente a Birol Unel. Manifesta molti miei desideri, soprattutto quello di rompere le regole. Il protagonista dà vita ad un’autodistruzione poetica, come Kurt Cobain e Jim Morrison».
La colonna sonora è un viaggio vibrante tra diverse culture musicali e include temi turchi interpretati da musicisti zingari, tematica che Akin riprende nel suo documentario Crossing the Bridge: The Sound of Istanbul (2005)
.
Trama (fonte: Cinemaestri.blogspot.ca/): Cahit e Sibel, sono due disperati che hanno tentato il suicidio e si incontrano all'ospedale psichiatrico di Amburgo. Cahit ha perso da poco la moglie. Sibil è oppressa dalla famiglia. Cahit e Sibil sono turchi, immigrati di seconda generazione. Sibil convince Cahit a sposarla. Un matrimonio di facciata che le permetta di liberarsi dalle catene famigliari. Entrambi, seppur conviventi, conducono vite separate, con partner diversi. Ma qualcosa sta nascendo tra loro. Una sera, preso da un raptus di gelosia, Cahit ammazza un partner occasionale di Sibil. Con Cahil in galera e lo scandalo del loro finto matrimonio, Sibil cade nella disperazione. Ripudiata dalla famiglia, decide d'andare ad Istanbul a lavorare nell'hotel della cugina Selma. Ma anche ad Istanbul la mancanza di Cahit si fa sentire e Sibil cade in un vortice di droga e violenza. Oramai giunta sull'orlo del baratro, Sibil riesce a riprendersi, avere una relazione stabile, concepire una figlia. Cahit, nel frattempo, esce di prigione e si mette alla ricerca di Sibil, che riesce a ritrovare.I due avranno una notte d'amore, la prima da quando si conoscono. Ma rimmarrà l'ultima, per volere di Sibil.
Nota: proiettato il 12 febbraio 2004 al festival di Berlino, e ottenne l'orso d'oro
Kekilli con il premio "Bambi" Image Image
Image Image Image Image
Image Image Image Image
Image Image Image Image Image



KEBAB CONNECTION
(2004,Arte/Timebandits ) (Germania) 96 min
(uscita: 21 aprile 2005)
Regia: Anno Saul
Cast: Nora Tschirner (Titzie), Paula Paul (Nadine), Sibel Kekilli, Emanuel Bettencourt (Sifu), Denis Moschitto (Ibo), Hasan Ali Mete (zio Ahmet)
Trama (fonte xxxx): Ibo, un giovane cantante hip-hop turco, vuole realizzare il primo film tedesco di kung fu. Per questo fa pratica realizzando per il chiosco di kebab di suo zio uno spot pubblicitario che ottiene un gran successo. Tutto va per il meglio finché la sua ragazza non gli annuncia di aspettare un figlio. Da quel momento in poi tutto precipita, la ragazza lo lascia e i suoi genitori lo cacciano di casa. Solo suo zio promette di aiutarlo se lui realizzerà un altro spot per lui, ma questo secondo si rivela un fiasco. Ibo, frustrato, si butta sul proprietario del ristorante greco sull'altro lato della strada, rivale dello zio, e sulla sua bellissima figlia e si accorda per fare uno spot per lui. Quando anche la mafia viene coinvolta Ibo può finalmente dimostrare la sua abilità nel kung fu.
Image Image



WINTERREISE
(USA: WINTER JOURNEY)
(2006,Arte) (Germania) 99 min
(uscita: 23 novembre 2006)
Regia: Hans Steinbichler
Cast: Sibel Kekilli (Leyla), Hanna Schygulla (Martha), Anna Schudt (Paula). Brigitte Hobmeier (Jacqueline), Josef Bierbichler (Franz), Philipp Hochmair (Xaver)
Trama (inglese) (fonte: Blockbuster): When a boorish German entrepreneur falls prey to a notorious, Kenya-based banking scam, his last-ditch effort reclaim his cash by traveling to Africa and confronting the con-artist serve as a noble epilogue to a reckless life in director Hans Steinbichler's dramatic account of one man's downward spiral. A diagnosed manic-depressive whose impulsive behavior only serves to further isolate him from his increasingly irritated family and friends, Franz Brenninger (Josef Bierbichler) is a once-wealthy businessman who has since fallen on hard times. When Franz receives letter promising a healthy payoff if he simply allows millions of dollars to be transferred through his German bank account, he enlists the aid of Kurdish translator Leyla (Sibel Kekilli) and secures the 50,000 Euros needed to seal the deal, telling his trusting son Xaver (Philipp Hochmair) that he is going to use the cash to pay for his ailing wife Martha's (Hanna Schygulla) much-needed eye surgery. Upon realizing that he has been scammed and has nothing left to lose, Franz quickly scrounges whatever funds he can gather and travels to Nairobi with Leyla in hopes of confronting the elusive con artist and getting the money back.
Image Image Image Image
Image


FAY GRIM
(2006,Magnolia) (USA) 118 min
(girato: tra gennaio e marzo 2006)
(proiettato: 11 settembre 2006 al Toronto Film Festival)
(uscita: 22 febbraio 2007)
Regia: Hal Hartley
Cast: Parker Posey (Fay Grim), Saffron Burrows (Juliet), Sibel Kekilli (Istanbul hotel concierge), Jeff Goldblun (Fulbright), James Urbaniak (Simon), Thomas James Ryan (Henry Fool), Leo Fitzpatrick (Fogg), Liam Aiken (Ned)
Image Image


DER LETZTE ZUG
(THE LAST TRAIN)
(2006,Concorde) (Germania) 123 min
(girato tra maggio e luglio 2006) (uscita: 9 novembre 2006)
Regia: Joseph Vilsmaier, Dana Vávrová
Cast: Lale Yavas (Lea), Sibel Kekilli (Ruth), Lena Beyerling (Nina), Brigitte Grothum (Gabrielle), Sharon Brauner (Erika), Gedeon Burkhard (Henry). Roman Roth (Albert), Hans-Jurgen Silbermann (Jakob)
Recensione (Inglese) (fonte Moviexclusive.com/): THE LAST TRAIN accompanies a small group of Jews from the point of being arrested to their unforeseeable end in a concentration camp. In the last days of the Second World War they were penned up in the cattle cars of a "special train" and carried off to Auschwitz like thousands of Jewish people. In the course of this agonising journey more than half of them die of thirst. The episodes from some of the families' previous lives were shown in flashbacks are in stark contrast to what they are enduring. Yet the doomed occupants' will to live in spite of their claustrophobic and shattering situation in the cattle car is central
Image Image


EVE DONUS
(HOME COMING)
(2006,Max) (Turchia) 101 min
(uscita: 3 novembre 2006)
Regia: Omer Ugur
Cast: Sibel Kekilli, Memet Ali Alabora, Altan Erkekli
Trama: Il film racconta la storia del colpo di stato in Turchia nel 1980.
Recensione (inglese) (fonte: New York Times): The atrocities committed by the military dictatorship that assumed control of Turkey in 1980 are explored by director Omer Ugur in this drama detailing the brutal interrogation and relentless torture of an apolitical factory worker. Mustafa (Memet Ali Alabora and Esma (Sibel Kekilli) are a married couple attempting to put enough overtime at the factory to build a better future for their young daughter. When the military takes over and arrives at the factory to root out union organizers, Mustafa pays little attention since he has never been involved in such activities. When the police burst through his door and accuse Mustafa of being a communist who operates under the codename Sehmuz, however, he fails to convince them of his innocence. Subsequently tortured for three grueling weeks, Mustafa finds his fate taking a grim turn when members of the true leftist cell confirm that he is Sehmuz. Later, when police eventually discover that they have been torturing the wrong man, they release Mustafa with an ominous warning more torture will follow if he dares speak out about his experience. Though subsequently allowed to return to his wife and child, the emotionally shattered and physically battered man finds it impossible to forget the deep-rooted pains of the past.
Image
Image Image


PIHALLA
(PLAYGROUND)
(2008.Sandrew) (Finlandia-Germania) 93 min
(girato: tra settembre e novembre 2008)
Regia: Tony Laine
Cast: Sibel Kekilli (Laura), Sanna-June Hyde (Riina), Alisa Hakala (Nella), Mari Perankoski (Leena), Pihla Viitala (Meri), Teemu Palosaari (Arto), Mikko Leppilampi (Tero)
Trama (inglese) (fonte IMDB): Laura (Sibel Kekilli) from Hamburg, Germany is married to a workaholic Finnish man named Arto (Teemu Palosaari) with whom she has a 10-month old baby. When Arto gets a good job offer, Laura agrees to move to Tampere, Finland with him but comes to doubt if it was a good idea after all. The cold, wintery city does not feel very welcoming, the people are sullen and withdrawn and Laura feels lonely during her days at home alone behind the language barrier. Eventually she ends up joining a single mothers' support group and makes some friends, but most importantly meets a handsome rock singer Tero (Mikko Leppilampi) who often comes to the group to play music for the kids. Suddenly Laura doesn't feel so lonely anymore, but things are not that simple for a married woman.
Image


DIE FREMDE
(WHEN WE LEAVE)
(Francia: L'ETRANGERE)
(2008) (Germania)119 min
(girato: tra luglio e settembre 2008)
(proiettato il 13 febbraio 2010 al Festival di film di Berlino)
(uscita: 11 marzo 2011)
Regia: Feo Aladag
Cast: Sibel Kekilli (Umay), Derya Alabora (Halyme, madre di Umay), Settar Tanrogen (Kader, padre di Umay)), Nizam Schiller (Cem, figlio di Umay), Ufuk Bayraktar (Kemal, marito di Umay)
Trama/recensione (fonte MyMovies.it): Umay abortisce senza dire niente al marito. Subisce i suoi maltrattamenti e si batte contro i rimproveri violenti che denigrano il figlioletto Cem fino a quando decide di partire da Istanbul per raggiungere la sua famiglia in Germania. Abbandona il marito alla ricerca di un’emancipazione che non arriverà mai: i genitori e i fratelli la costringeranno a tornare dal marito per una questione d’onore. Ma lei resisterà alle pressioni, mettendosi contro la comunità musulmana, rischiando la vita ogni giorno. Completamente da sola. Dopo aver rifiutato le tradizioni moraliste ne La sposa turca, Sibel Kekilli ritorna ad interpretare un personaggio ribelle che non accetta di essere sminuita dal maschilismo imperante del fondamentalismo musulmano. Lo sguardo impaurito contraddice la sua forza di reagire, anche quando la riconciliazione con i parenti che la rifiutano, sembra impossibile da portare a termine. Come nel film di Akin, anche qui la stretta culturale della famiglia porta allo sfinimento chi non accetta quelle convenzioni, fino a costringerlo a punirsi con atti violenti vicini alla morte. La regista Feo Aladag affronta la drammaticità del tema con coraggio, andando a fondo della questione; più che alla forma, pensa al contenuto, e non sbaglia a mettere al centro dell’attenzione gli occhi di Umay. Lo spettatore osserva la storia dal punto di vista della donna, entra a contatto con un sistema di valori restrittivo che bada all’apparenza di un rigore da mostrare agli altri, non a se stessi. L’immedesimazione con la protagonista avviene a piccoli passi. Dopo le prime rappresaglie, la sua lotta di indipendenza ci coinvolge emotivamente fino a lasciarci impotenti di fronte alla crudeltà inaccettabile del delitto d’onore. La reputazione è salva, l’umanità no.
Trama (inglese) (fonte: Blockbuster): Umay (Sibel Kekilli) is a woman in her mid-twenties from Turkey whose husband, Kemal (Ufuk Bayraktar), is physically abusive to her and verbally lashes out at their young son, Cem (Nizam Schiller). Fearing for her safety and her child's future, Umay walks away from her marriage and leaves for Germany (where her family lives) with Cem in tow. Umay's mother, Halime (Derya Alabora), is warily supportive and her younger siblings stand up for her, but her father, Kade (Settar Tanriogen), and older brother, Mehmet (Tamer Yigit), both insist the man is the head of the household and Umay's actions reflect poorly on the family. Kade and Mehmet conspire to kidnap Cem and return him to his father, and on the advice of the authorities Umay moves into a safe house for abused women. While Umay is allowed to live freely in her new home, it also means cutting off relations with her family, and even as she finds a job and makes new friends, she struggles to mend her relationship with her parents, especially after learning that her decisions have caused her father to call off her sister's prospective marriage
Image Image Image Image Image
Image Image


WHAT A MAN
(2010,20th Century Fox) (Germania) 95 min
Regia: Matthias Schweighöfer
(girato: tra settembre e novembre 2010)
(uscita: 25 agosto 2011)
Cast: Mavie Hörbiger (Carolin), Sibel Kekilli (Nele), Nora Jokhosha (Laura), Matthias Schweighöfer (Alex), Thomas Kretschmann (Jens), Alyas M'Barek (Okke)
Image


DIE MÄNNER DER EMDEN
(2011,Falcom) (Germania)
(girato inizio del 2011) (uscita: 1 giugno 2012)
Regia: Berengar Pfahl
Cast: Sibel Kekilli (Salima), Felicitas Woll (Maria), Shari Hagen (Antonia), Ken Duken (Karl), Sebastian Blomberg (Hellmuth)
Trama (inglese) (fonte IMDB): When their ship is sunk in the first world war, in the Indian ocean, 50 men have to cross infinite stretches of sea and desert, avoid enemies, find allies and finally make it home to Germany.
Image


GAME OF THRONES
(Italia: IL TRONO DI SPADE)
(2011,HBO) (USA)
(minserie televisiva, 2a stagione)
(girato estate-autunno 2011) (messo in onda: aprile-giugno 2012)
Regia: David Nutter
Cast: Lena Headey (Cersei), Michelle Fairley (Catelyn), Emilia Clarke (Daenerys), Sophie Turner (Sansa) , Maisie Williams (Arya), Sibel Kekilli (Shae, prostituta e amante di Tyrion), Peter Dinklage (Tyrion), Charles Dance, Richard Madden, Iain Glen, Kit Harington (Jon Snow)
Image Image
Image


=======================================================================

Filmografia hard


JUNGE DEBÜTANTINNEN 19: DEUTSCHE DEBÜTANTINNEN - HART & HERZLICH
(aka: Hart und herzlich)
(2001,Videorama) (Germania) 133 min
Regia: Harry S. Morgan
Fotografia: T.S. Allen
Cast: Kim=Dilara (sulla copertina), Tiffany, Anja, Barbara, Maria, Sandra, Melanie, Manu, Sandra, Chris Charming, Conny Dachs, Horst Baron, Jurgen=Tom Cruiso
Nota: Dilara appare nella prima scena con Chris Charming
Image Image
Image


Die Sex Diva
(aka: Die wahre Sex Diva)
(2002,MMV)


JUNGE ARSCHE
(2002,German-X) 105 min
Regia: Tom Luis
Cast: Silvia Lancome, Viivian Schmitt, Dilara, Julia Power, Lulu Perez, Jens Modena, Andrea Moranty, Felix Bailey
Nota: Dilara appare nell'ultima scena (anal)
Image Image
http://www.hotmovies.com/video/210206/J ... oung-Ass-/
Image


EIN SOMMERTAGSTRAUM
(2002,Magma) (Germania) 110 min
(uscita: ottobre 2002)
Regia: Moli=Nils Molitor
Cast: Tyra Misoux, Anja Juliette Laval, Dilara, Fanny Steel, Cyntia Fox, Jessica Love, Nicole, Fabiola, Titus Steel, Robbi Blake, Ronny Rosetti, Jens Modena, Ralf
Nota: Dilara appare nella prima scena con Titus Steel (facial)
Image


DIE MEGAGEILE KÜKEN-FARM
(US: CHICKS ON DICKS)
(2002,Magma) (Germania) 80 min
(uscita: giugno 2002)
Regia: Moli=Nils Molitor
Cast: Marlene=Marlene Carter, Leoni=Tyra Misoux, Delara=Dilara, Cindy=Melanie Blond, Eva, Chris Charming, Tony=Tony De Sergio, Steve=Steve Bailey, Pierre Laval
Image
Image
Image


DIE VERFICKTE PRAXIS
(2002,Magma) (Germania) 86 min
(uscita: aprile 2002)
Regia: Moli=Nils Molitor
Cast: Anja Juliette Laval, Vivian Schmitt, Dolores=Sharon de Vale, Dilara, Pamela Killman, Cassandra=Cassandra Lord, Zenza Raggi, Mick Blue, George Uhl, Pierre Laval
Nota: Dilara appare nella seconda scena con Zenza Raggi (sborrata sul sedere)
Image Image
http://theater.aebn.net/dispatcher/movi ... erId=35551
Image


HOTEL FICKMICHGUT
(2002,Magma) 87 min
(uscita: settembre 2002)
Regia: Moli=Nils Molitor
Cast: Anja Juliette Laval, Tyra Misoux, Dilara, Fabiola=Fabiola dos Santos, Jessica Love, Sara=Sara Nice, Robby Blake, Falk, Jens Modena, Markus Waxenegger
Nota: Dilara appare nella prima scena con Falk, e poi nella 5a scena con Robby Blake
scena2:Image
scena5:Image
http://theater.aebn.net/dispatcher/movi ... erId=35551
scena5:Image


CASA ROSSO
(CASA ROSSO AMSTERDAM)
(2002,Helen Duval Ent)) (Olanda)
(uscita: settembre 2002)
Regia: Helen Duval
Cast: Helen Duval, Nikki Babe, Babe Cristine=Renee Pornero, Vivian Schmitt, Sybella=Dilara, Kate More, Kassandra=Kassandra Lord, Philippe Dean, Conny Dachs,


TEENY EXZESSE 68 - KESSE BIENEN
(aka KESSE BIENEN)
(2001,Videorama) (Germania) 101 min
Regia: Harry S. Morgan
Cast: Sybel=Dilara (anal), Manu Babe=Renee Pornero, Nancy=Sharon de Vale, Tiffany, Maria=Maria del Costa, Titus Steel, Horst Baron, Jurgen=Tom Cruiso
Nota: Dilara appare nella prima scena con Horst Baron (anal), di nuovo con lui in un'altra scena, e poi nell'ultima scena con Renee Pornero e Horst Baron
scena 1: Image Image
scena 5: Image Image
scena 8: Image Image
Image


EURO MÄDCHEN - AMATEURE INTIM 11
(2002,DBM) (Germania)
(uscita: settembre 2002)
Regia:
Cast: Dilara
Image
Image


SÜSSE TEENY-TRÄUME
(2002,Magma) (Germania) 86 min
(uscita: novembre 2002)
Regia: Moli=Nils Molitor
Cast: Renee Pornero, Fabiola=Fabiola dos Santos, Dilara, Andrea=Sara Nice, Lara, Ziza, Rita, Henny, Falk, Jens=Jens Modena, Hercooles=Rene Bar
Nota: Dilara appare nella seconda scena con Falk


2002 WILDE SEX-NÄCHTE
(2002,Magma) (Germania) 89 min
(uscita: maggio 2002)
Regia: Moli=Nils Molitor
Cast: Anja Juliette Laval, Dilara, Magda Polak, Vivian, Katja, Mike Blue=Mick Blue, Pierre Laval, George Uhl, Zenza Raggi
Nota: Dilara appare nella 2a scena con George Uhl e Zenza Raggi, (DIlara fa un breve pompino a Zenza Raggi e poi scopa per il resto della scena con Uhl; facial) e poi nella 5a scena con Anja Juliette Laval e Zenza Raggi (Laval sia fa sesso lesbo solo con Dilara o si apparta da sola e si masturba)
Scena2=>: Image scena5=>: Image
scena2=>: Image scena5=>: Image
http://theater.aebn.net/dispatcher/movi ... erId=35551
Image


TIERISCHES TEENIE-REITEN
(2002,Puaka) (Germania)
(prodotto: agosto 2002)
Regia:
Cast: Dilara (facial)
Image


AUF FRISCHER TAT ERTAPPT!
(2002,MMV) (Germania)
Regia:
Cast: Dilara, Magda Polak, Barbara, Viola, Dieter von Stein, Jorg, Jurgen, Mirco
Image


DIVA-DIVA
(aka: Casting – Fotomodelle auf der Besetzungscouch)
(2002,No Limit Media/VPS) (Germania)
(prodotto: gennaio 2002)
Regia: Tom Luis
Cast: Vivian Schmitt, Dilara (facial), Dieter Von Stein, Titus Steel, Andrea Moranty
Image Image


SEXTRIP - HEISSES PFLASTER AMSTERDAM
(2002,69 Ent)
Regia:
Cast: Vivian Schmitt, Renee Pornero, Dilara, Nikki Babe, Tom Cruiso
Image
Image Image
Image


LOLLIPOPS 16
(2002,Magma) 88 min
(uscita: agosto 2002)
dir: Moli=Nils Molitor
Cast: Tyra Misoux, Tiffany Hopkins, Dilara, Adela, Gwen Cortez=Sue Pink, Zenza Raggi, George Uhl, Tony De Sergio, Kevin Long, Steve Hooper
Nota: Dilara appare nella 3a scena con Steve Hooper
Image
http://www.hotmovies.com/video/73824/Lollipops-16/
http://www.gamelink.com/display_product.jhtml?id=346745
Image


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Contatta l'amministratore

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010