Oggi è dom nov 19, 2017 1:34 pm

Contatta l'amministratore

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Le attrici piu' deludenti
MessaggioInviato: ven dic 02, 2016 12:02 am 
Non connesso
Storico dell'impulso
Storico dell'impulso
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2003, 5:12
Messaggi: 17542
Sesso: Maschio
Le attrici piu' deludenti


Un idea e topic aperto da Edonis nella sezione Ifix Tcen Tcen a dicembre 2016.
viewtopic.php?f=2&t=34003
Qui vengono elencate mini-schede filmografice/biografie di queste attrici che per varie ragioni
hanno deluso i suoi fans e il pubblico porno in qualche modo descritto qui sotto:

La bella che non balla:
Madre Natura da’, Madre Natura toglie. Laddove sono baciate dalla fortuna di nascere e crescere gnocche, spesso sono ugualmente baciate dall’incompetenza. Quante volte vi è capitato di imbattervi in una dea dalle dubbie capacità sessuali?

Le vittime da abuso di silicone:
In questo settore, lo sappiamo, bisogna scendere a compromessi se si vuol mantenere il proprio status all'interno dello showbiz. Il tempo non è galantuomo, e inevitabilmente si finisce per intervenire qui e là per cercare di mantenere una visione d’insieme il più possibile simile al periodo in cui si è esordite, con risultati nefasti. Oggigiorno si tratta di semplice arrivismo, con ragazze deturpate dal bisturi già in giovane età, con la speranza di aumentare le proprie chance lavorative.

Le vergini anali:
Questa è certamente una delle categorie più detestate da voi povci, quella delle attrici che rifiutano di aprire la porta secondaria, quelle che tatticamente preservano la propria verginità anale per una semplice questione economica; più mi faccio pregare, più sarà alto il compenso.

Le tatuate:
La mia pelle è una tela in cui raffiguro i miei sentimenti. Puttanate, dico io, che comunque apprezzo i tatuaggi con un briciolo di criterio e di gusto, contrariamente a quelle che finiscono per abusarne, un po' come le tizie che abusano del silicone. Un buon esempio è quello d Bonnie Rotten, che con quelle ragnatele sui capezzoli è inguardabile.

Le lesbiche (per esigenza?):
Vi è mai capitato di imbattervi in una dolce pulzella talmente interessante da farvi venire voglia di approfondire le sue conoscenze? Poi vi accorgete che gira esclusivamente scene lesbo, magari dietro pressione del fidanzato/marito, e parte il valzer delle bestemmie.

Le alienate:
Avete presente quelle scene in cui l'attrice è talmente estraniata da rasentare quasi il disgusto? Ecco, personalmente mi è capitato molte volte di imbattermi in ragazze che durante la scena pensano ai cazzi loro, totalmente distratte, quasi annoiate... una professionista non può comportarsi in questo modo, stai recitando una parte, sii professionale e porta a casa la scena nel miglior modo possibile.

Le scrofe sgozzate:
Questo è l'estremo opposto delle alienate, quello delle tizie che durante la scena cacciano urla come in preda ad una arcaica tortura medievale. Parlare come una macchinetta per tutta la scena, esagerando con gemiti e urla, non fa di te una buona attrice, non puoi esibirti in scenate da circo Togni per ogni cazzata, risulterai poco credibile.

Le riluttanti allo sbaraglio:
Come non citare quella parte di "protagoniste" che puntualmente si tira indietro al momento dell'eiaculazione. Alle volte sono talmente schifate, con quelle labbra serrate e il viso atrofizzato dal disgusto, che finisci per pensare quale possa essere il senso di tutto ciò... perché fare la pornostar e poi fare la schizzinosa invece della schizzata?
A questa categoria appartengono tutte le riluttanti in generale, non soltanto le intolleranti al lattosio.

Le devote:
Probabilmente tra le più frustranti in circolazione, le ragazze che girano solo ed esclusivamente con il proprio fidanzato/marito. Spesso si tratta di tizi improponibili, con peni ridicoli, la panza che trabocca dai pantaloni e la classica incompetenza di chi non fa questo mestiere a livello professionistico.

Le ariane:
In questo fantastico mondo esistono anche le tipe che rifiutano categoricamente la possibilità di girare una scena con attori afroamericani, il motivo? Non saprei, spero però possa trattarsi soltanto di un semplice ostacolo anatomico, magari sono spaventate dal calibro delle canne.

Le attamarrate:
Questa è una categoria che personalmente mi ha colpito molto. In passato mi è capitato di adocchiare alcune ragazze, magari molto dolci negli atteggiamenti, nel parlare e nell'apparire... che ad un certo punto della loro vita hanno cambiato radicalmente il loro modo di essere e apparire, diventando delle buzzurre di prima categoria, cominciando ad adeguarsi al mondo che le circonda.







Mason MARCONI
Image
Nata il 4 aprile 1973 a Anaheim (California).
Vero nome: Amber Herrel
Altri nomi usati: Amber Erickson (prima di rifarsi i seni), Mason Marconni
Fa la stripper e "nude model".
Capelli lunghi e mori, (e' anche apparsa con ca[pel;li biondi/biondastri), seni grandi (mal) rifatti.

E' apparsa in molti foto sets per varie riviste, in particolare: "Leg Show" (1994, 1995), "Hawk" (1995), "Fox" (1996), "Playboy" (1997).
Image

Ci sono varie foto sets in cui Mason appare con un maschio e simula pompino o penetrazione anale/vaginale:
Image Image Image Image Image Image Image

Appare anche nei film: SHOWGIRLS (1995, Carolco/United Artists; regia Paul Verhoeven), SHAME, SHAME, SHAME (1999, regia Zalman King), THE KEY TO SEX (1999, regia John Quinn), EMMANUELLE 2000: EMMANUELLE IN PARADISE (2000, regia Ura Hee), DEVIANT DESIRES (aka PRIVATE CALL) (2001, regia Mindy DeBaise=Melissa Monet). Anche se si tratta di un film erotico, THE KEY TO SEX e' abbastanza spinto, e contiene una scena lesbo all'apetrto in cui una bionda lecca (brevemente) la fica di Mason Marconi, e alla fine le due fanno un "scissoring".
Image Image
Image
Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Image
Image Image Image Image

La rivista Penthouse la fa la Penthouse Pet nel mese di ottobre 1997.
Image Image

Poi la grande sorpresa, a l'estate del 2001 la Vivid Video (infatti era da Vivid Raw, che girava film un poco piu "spinti" della vanilla Vivid Video)
distribuisce un film porno col titolo INDUSTRIAL SEX (prodotto nel mese di maggio 2001 e diretto da Robby D.).
Image Image
Mettono Mason Marconi sulla copertina, la chiamano la grande superstar.
Ma nel film Mason NON gira nessuna nessuna scena esplicita, e non appare nemmeno completamente nuda! Mason appare all'inizio di ogni scena (con capelli biondastri) in cui balla e fa un poco di "tease".

Tutte altre cose che Mason ha fatto (foto set, video) sono solo scene non-sex oppure soft lesbosesso simulato con maschi, e masturbazioni.

Mason aveva dei bei seni (naturali) all'inizio, che se li rovino. La sua carriera porno? Inesistente...
Image Image Image Image


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Contatta l'amministratore

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010